Skip to content →

Arsnoctis Posts

Vertigo, quella vertigine che non vuole andare via

Oggi scrivo di una delle mie case editrici preferite, Vertigo. La casa editrice che ha fatto del suo nome una terribile tautologia.

Secondo il mio ragazzo, non è rilevante che io scriva di trame e di date, quanto di ciò di cui posso scrivere solo io: le mie letture. Da qui il post di oggi. Chiedo scusa per il paio di foto con ragnatela omaggio, ma non ho ancora riaperto gli scatoloni.

Soffro di vertigini da anni, non quelle da anestesia citate da De Andrè, nè quelle indotte dai grattacieli, ma quelle causate da una combinazione nefasta di sensori anatomici che non vogliono saperne di funzionare. Insomma, conosco la materia e ho ben presente quella nausea latente, quella sensazione di sospeso che ti lascia in attesa di cadere o di cominciare a volare. Ecco la vertigine di cui vado a raccontare.

sanman-universe-1-tavole
Dalle pagine di Sandman universe n.1

Vertigo comics, casa editrice americana che è poco più giovane di chi scrive, è esperta nel trovare e proporre al pubblico autori e titoli in grado di sconvolgere e stupire quegli stessi lettori che hanno già lasciato la Sindone sulla loro poltrona. Non importa quanti fumetti si siano letti, senza passare da qui, è difficile poter dire di essere degli esperti.

Abbiamo tutti un amica/o che si mette alla prova con livelli sempre più alti di piccante. Dentro questa metafora, Vertigo è il nostro peperoncino Habanero. Forse non ci priverà del senso del gusto, ma quel pizzicore intenso sarà difficile da dimenticare.

Tenete a portata il vostro latte di mandorla, perché vado a cominciare con i titoli che ricordo di più di questa casa editrice.

Leave a Comment