Skip to content →

Arsnoctis Posts

It had to be Sakura – Combattere il caldo una gonnella alla volta

Cosa posso leggere sopra i 30 gradi?

Un fumetto non troppo impegnato.

La risposta è un po’ banale, ma non meno onesta. Un esempio concreto?

it Had to be Sakura, edito Reika manga.

Per chi scrive, anche noto come uno degli ultimi albi provenienti dalla liberia di Mattia. Prestiamoci libri e fumetti, è un gran metodo per sopravvivere ad agosto!

Leave a Comment

La taverna di mezzanotte – Midnight diner prima del piccolo schermo

Il pasto malinconico di chi non dorme, ma sogna casa.

Letto in: La taverna di mezzanotte n. 1, Yaro Abe, Bao Publishing
[Pubblicato per la prima volta nel 2007  – serie ancora in corso, 304pp. Formato:15 x 21 b/n]

In estrema sintesi: ★★★★

Buio, sullo sfondo solo insetti insonni e lo sferragliare di un treno lontano. Entri in una tavola calda da cui ti sembra uscire una luce accogliente. Ti siedi al banco, ti guardi intorno. Sono le 3 e ti fanno male i piedi. Ecco perché ordinerai il piatto fuori menù, quello con l’ingrediente segreto in grado di portarti dove vorresti essere davvero, a casa.

Leave a Comment

Dylan dog – anno 2019, il riepilogo

Il 2018 di Dylan Dog si era chiuso con il numero 398, l’inizio del conto alla rovescia per la Meteora. Il 2019 si è composto di storie che hanno alternato virus, apocalissi e donne altrettanto letali. A dicembre abbiamo anche assorbito l’impatto con la meteora e ne siamo usciti peggio dei dinosauri. In auto-quarantena si ha tempo di sistemare un po’ di scartoffie, anche tra i fumetti. Io ho trovato il tempo per riprendere le fila di un anno passato – anche – a leggere un titolo Bonelli, Buona lettura!

Dylan dog 2019: il primo quadrimestre

dylan-dog-arsnoctis

Leave a Comment

Coronavirus, racconti di quarantene immaginate

Oggi non consiglio libri e fumetti da leggere in auto-quarantena, ma scrivo (micro)racconti da dare in pasto ai miei lettori. Il momento è tanto insolito che, questa volta, non mi sono limitata a #leggercisù.

Lo spazio per i commenti è alla fine del post o su tutti i social network a cui sono iscritta.

Leave a Comment

Solidarietà digitale – #leggiamocisù

Il momento è catartico, diceva qualcuno. Beh, trovo che questo momento sia particolarmente catartico e che i lettori italiani si meritino, in un certo qual modo, di godere di questa finestra idilliaca in cui leggere smette di essere un passatempo e ricorda molto di più un diritto di altri tempi. Tra le molte iniziative che vanno sotto il nome di “Solidarietà digitale” potrete trovare di tutto, dai film a noleggio scontati, ai costosi sistemi di videoconferenza offerti in prova gratuita. Oggi pomeriggio mi è venuto in mente di raccogliere in un unico post le molte occasioni di lettura, a basso costo o a costo zero, per dare ai lettori la possibilità di intercettare il più possibile di queste lodevoli iniziative.

Leave a Comment

#Sfida20, una reading challenge per i lettori junior

Cerchi un modo per far leggere un giovane lettore di tua conoscenza? Ecco una possibile soluzione.

Dopo aver letto la Sfida di lettura – Reading challenge 2020 il figlio di un collega ha deciso che non aver pensato ai bambini fosse una mia grave mancanza e ha pensato di rimediare. Segue ciò che lui consiglia e richiede di leggere nel 2020. Buona lettura!

Leave a Comment

Titoli di libri e fumetti suggeriti per superare la #Sfida20

L’anno nuovo è cominciato, ma non sai da dove cominciare a leggere? Internet è pieno di consigli, liste, classifiche e riferimenti e probabilmente avrai già trovato le risposte che cercavi. Se così non fosse o se avessi bisogno che qualcuno lanci qualche titolo nella tua direzione… ecco un po’ di esempi di cose che sembrano adatte a essere lette nel 2020.

Leave a Comment

Come lo feci, ovvero di quando ho scritto la #Sfida20

Ecco come ho scelto i punti selezionati per la Sfida di lettura – Reading challenge 2020.

Dopo aver concluso la stesura e la pubblicazione della challenge, ho investito qualche decina di minuti del mio tempo nella ricerca e consultazione delle sfida di lettura altrui. È stata una ricerca interessante. Oltre alle deliranti ricerche del forzatamente strano o del palesemente ovvio, ho incontrato cose alla portata di tutti e sfide – a mio dire – quasi impossibili da completare. Aggiungo di aver trovato pochi riferimenti in italiano e molti in inglese, come di consueto. Non ho trovato nessuno della cosiddetta concorrenza che raccontasse un po’ il perché e il percome di certe richieste, dunque è questo che mi appresto a raccontare.

One Comment