Buongiorno miei affezionatissimi,
come anticipatovi ecco un’altra recensione di ciò che ho recuperato in queste settimane.

Post scritto originariamente alla luce dei volumetti da 1 a 4.Letti i volumi 5-14 confermo quanto scritto in precedenza.

 

Area d numero 2 j pop

Area D di Kyoichi Nanatsuki e Kyung-Il Yang, JPop

Con le opere ancora in corso di pubblicazione sono cauta, se posso non mi sbilancio troppo. Preferisco attenderne la conclusione e poi trarre le somme, magari dopo una rilettura.

[Il motivo per cui non posso farlo sempre è che i tempi di pubblicazione in Italia sono piuttosto dilatati e alcune case editrici esauriscono i primi volumi molto in fretta, quindi parlarne in corso d’opera può essere d’aiuto].

Area D ha tutto quello che cerco da questo tipo di fumetto; un concentrato di personaggi carismatici con “poteri speciali” e relativi disegni spettacolari.

Inoltre apprezzo le storie in cui i “buoni” non seguono i clichè del genere e finiscono per mettere un piede nel lato oscuro, rimanendo comunque distinti dai “cattivi” della situazione. [Per la serie annichilisci pure pianeti a caso, ma non toccarmi il figlioletto].

Area D 6 Manwha J-pop

Area D – trama e disegni

Il disegnatore di quest’opera, Kyung-Il Yang, è uno dei mii preferiti per quanto riguarda il fumetto orientale mi era piaciuto in Blade of the phantom master in Defense Devil, ma soprattutto l’ho adorato in March Story, in Area D non si smentisce e continua a sfornare tavole meravigliose.

Per quanto riguarda la macro-vicenda questo è il caso di una di quelle storie dove non è affatto chiaro dove si voglia andare a parare, quel che invece è chiaro fin da subito è che ci si arriverà con pianto e stridore di denti.

Come ho detto non ho esattamente chiaro dove si andrà a parare quindi si potrebbe trattare di una storia inconcludente, ma per tutti i fan delle storie che prevedono frasi ad effetto, botte da orbi, compagni da salvare e malvagie società segrete da distruggere: questo è uno dei titoli recentemente usciti più adatti a voi.

Area D 11 Manwha

La recensione in pillole

Punti a favore

  • I disegni
  • I personaggi
  • I combattimenti

[riguardo all’edizione è da segnalare un ottimo rapporto qualità-prezzo]

Punti a sfavore

  • I “cattivi” non sono caratterizzati quanto i “buoni”
  • Il grottesco è sempre in agguato

In estrema sintesi:

Lo avete letto, cosa ne avete pensato, sono riuscita a rendervi un minimo di idea di che cosa si tratti?
Fatemi sapere, per il momento vi saluto,
L.

[Copertina del numero 2,6,11 prese dal sito dell’editore (J-Pop)]

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: