Skip to content →

Attaccapanni press: dalle mani di Ariel e Laura alle fumetterie

Attaccapanni press è un’associazione culturale. Dal 2016 si è distinta per aver pubblicato fumetti con un occhio al presente e uno al futuro. Letti alcuni loro volumi, l’impressione è di trovarsi in un villaggio di storie e immagini proveniente da un quando vicino al 2050.

martina-alice-laura-attaccapanni-press
Martina Naldi, Ariel Vittori e Laura Guglielmo al Genova comics & games, Albhey Longo è momentaneamente assente

Tutto nasce, come spesso accade, da un’idea. Ariel e Laura vogliono dare nuova casa a una storia rimasta orfana. È così che pensano di costruirle un Attaccapanni tutto suo. Una casa su cui poter accogliere non solo quel soprabito, ma anche quello di tutti gli altri. L’occasione si crea fin dalla prima antologia. Nello stesso anno, Ariel e Laura si uniscono a Laura Vivacqua per fondare l’associazione culturale omonima.

La campagna di raccolta fondi per il progetto “Grimorio” viene proposta su Indiegogo e viene finanziata oltre al 100%. Quella data segna l’inizio delle loro pubblicazioni.

Grimorio, Attaccapanni Press, 2016

L’antologia citata, l’opera d’esordio. Porta con sè diverse interpretazioni della magia. Dalla stregoneria antica ai glitter, lì trovano posto brevi episodi che hanno qualcosa di magico da condividere. 16 racconti più 12 illustrazioni, per un totale di 28 autori coinvolti. È così che chi scrive li incontra per la prima volta, li porta a casa dal Luccacomics – vd video – e li legge non senza un certo stupore.Grimorio-attaccapanni-press-blog

Le curatrici dell’albo arrivano a queste pagine con l’esperienza maturata dalla partecipazione di altri progetti antologici. Tutto ciò non si nota da strani dettagli mistici, ma – per esempio – dalle note editoriali.

Nonostante sia il nostro primo bambino, siamo ancora molto fieri di lui – Laura su Grimorio

Il lettore non è abbandonato a se stesso, viene assistito da profili e schede che forniscono al lettore qualcosa a cui appigliarsi, anche quando si tratta di mini spunti biografici.

Melagrana, Attaccapanni press, 2017

17 storie sull’eros. Una raccolta che mostra il gusto raffinato e il palato attento di coloro che lo hanno curato. Qui è dove si è cominciata a notare uno sguardo verso il futuro piuttosto che al passato. Il punto non è includere la cosiddetta diversità, è raccogliere qualche petalo di quell’immenso roseto che è la sessualità. Non si ha la pretesa di includere le preferenze sessuali dal giovane bonobo all’anziano panda e di ciò, chi scrive, è particolarmente grato.

I miei personaggi sono strani anche solo da immaginare senza vestiti. Sono felice di essere in Melagrana perché mi ha permesso di fare qualcosa di diverso da quello che faccio di solito. – Albhey Longo su Melagrana

Il filtro è necessariamente fatto di 17 lenti, una per ogni autore, ed è interessante notare come ognuno di loro abbia scelto di raccontare quel qualcosa e non qualcos’altro. Si rimanda al post “3 cose da non perdere al Genova comics & games” per vedere alcune tavole del volume.

Ave, Attaccapanni press, 2017

Ave è uno degli albi in cui è stato coinvolto un autore già citato tra le pagine di questo blog, Ste Tirasso. Il video qui sotto ne è solo un frammento, ma è più interessante ascoltare qualcuno che sia direttamente coinvolto nella sua realizzazione piuttosto che una sua lettrice.

In ogni caso si tratta di 11 incontri, persone e episodi delle vite dei personaggi che i loro autori hanno voluto portare sotto tale ombrellone.

attaccapanni-press-ave-antologia

Le nostre antologie hanno temi macroscopici […] un tema libero, interessante, vibrante. – Laura e Ariel a proposito delle scelte dei temi delle 3 antologie

È evidente come i titoli delle antologie non siano solo lemmi, ma anche inviti alla lettura. Questo, per esempio, sembra proprio urlare “Ave lettore! Siediti, abbiamo molto da raccontarti”.

Alcune tavole delle 11 storie che compongono Ave sono disponibili a questo post su Tumblr

Clessidra, Attaccapanni press, 2018

Si nota l’intelligenza e l’abilità di selezionare delle storie molto diverse, ma che stanno bene insieme. – Martina N. sulle curatrici delle antologie

clessidra-stagioni-attaccapanni-press

Un progetto annuale, un periodico, che viene scandito dallo scorrere stesso del tempo. Il primo spillato, tale è il formato in cui è proposto, porta con sè le 4 stagioni tanto care a Vivaldi. Uno dei casi in cui il lettore è messo alla prova da segni e storie futuribili. Un gusto che non è di tutti, ma che sottolinea lo sguardo vigile di chi ne maneggia i fili.

Crescent e Non usciva mai, Laura Guglielmo

Non usciva mai sembra la scansione di un taccuino, l’insieme di foglietti e di appunti di qualcuno che non tiene più di tanto all’ordine della sua scrivania. Nelle parole dell’autrice:

Non usciva mai è stato il mio parco giochi […] un libro estremamente comico in cui ho cercato di far ridere gli altri con ciò che fa ridere me – Laura

Crescent è una serie di fumetti presentati sotto forma di qualcosa che ricorda più un opuscolo che uno spillato. In corso dal 2016, è arrivato al numero 3. Una storia che racconta il viaggio di un personaggio che torna ad una vita avventurosa dopo anni di pace. L’atmosfera e il tratto utilizzato in queste pagine riporta alle atmosfere de l’Ultimo dominatore dell’aria e ne mantiene l’atmosfera tutta nuvole e bastoni della pioggia.

Historia, Mirko Failoni, 2017

historia-attaccapanni-press

L’apertura dell’etichetta verso la prosa. Le illustrazioni di Failoni sono evocative, raccontano storie di terre e di paesi lontani. Secondo chi scrive, loro stesse sono in grado di presentarsi da sole, mentre le parti testuali non sono altrettanto definite e rischiano di perdere impatto. Il rischio è rimbalzare sul lettore per essere sostituite con quello che ognuno può trovare – per esempio – in un tasso che porti la gorgera. Una carrellata di animali antropomorfi che vanno dai briganti agli eroi, così come dice il sottotitolo.

Minimenu, Attaccapanni press, 2018

minimenu-attaccapannipress-arsnoctis
Fonte: blog di Attaccapanni press

È proprio quello che sembra, un ricettario. Non ci sono fotografie, solo illustrazioni. Il lettore ideale per questo volume è il collega che non è abituato a staccarsi dalla scrivania, ma questa non è una caratteristica che sia appannaggio unico di un fumettista, non vi pare? L’immagine in allegato racconta il resto meglio di qualsiasi spiegazione.

Grimorio II e Fascinatio

grimorioII-attaccapanni-press
Fonte: blog di Attaccapanni press

le pubblicazioni che non hanno ancora visto le luci della ribalta, ma che hanno già visto un qualche tipo di luce. Grimorio II è la naturale continuazione del primo volume, portandolo verso un aspetto specifico del mondo intangibile: i fantasmi. Che siano anime trapassate, intrappolate o consumate dal tempo, Attaccapanni ha trovato loro dimora. Si attende la distribuzione delle copie della campagna relativa, nel caso di chi scrive – per esempio – in occasione del Lucca comics. [Indiegogo]

Fascinatio è la parte di storia non raccontata dell’episodio del primo libro di incantesimi, disegnato e sceneggiato da Noemi De Maio. Calcherà il banco di vendita a partire dal treviso comic book festival – TCBF per gli amanti degli acronimi.

Synth/org

robot-synth/org-attaccapanni-press
Fonte: blog di Attaccapanni press

È stato aperto il cantiere di una raccolta, il tema sono i robot. Hai una storia da proporre per la nuova antologia? Ecco il link a cui trovare tutte le info su Synth/org. Hai tempo fino al 3 ottobre 2018.


Non è questione di dove si sia stati o di dove si stia andando, con Attaccapanni, la questione è dove si voglia andare. Quello che si percepisce è un “terzo occhio”, fisso sull’orizzonte. Un futuro inedito in cui si ha la possibilità di dare una sbirciatina prima del tempo. 

Published in Intro al fumetto

One Comment

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: