Skip to content →

Banned book club e i primi segni del cambiamento coreano

Un titolo che, se non vado errata, è ancora inedito in italiano. Qui nell’edizione di Iron circus comics

Lontano dai moti studenteschi del ’68, in un remoto paese chiamato Corea, i giovani lottano per il loro diritto all’informazione.

In un regime militare che stila nuovi indici di libri proibiti, non c’è spazio per i classici della letteratura occidentale. La pena, per chi venga trovato in possesso di tale materiale è – almeno – la detenzione. Una prigionia estenuante costellata di interrogatori, in cerca del germe della rivoluzione, nel tentativo di stroncarla sul nascere.

La protagonista della vicenda è una giovane che esprime curiosità nei confronti di ciò che non sarebbe consentito sapere. La cultura indipendente, in questo caso, assume la forma di un vlub dei libri… proibiti.

ko-hyung-ju-tavole-interne

Agli amanti del cinema torneranno alla mente i mentri della “Setta dei poeti estinti” che, a differenza dei personaggi di questa storia, possono contare sul salvagente di essere un artificio – da parte mia graditissimmo – di finzione. I ragazzi qui sono molto meno affascinanti, ma sono le loro azioni a parlare per loro, anche in mancanza di cappotti di pregiata lana inglese.

Il segno di Ko Hyunh Ju sembra appartenere più a uno stile comico/ironico, ma ben si adatta anche alle parti più drammatiche della trama, grazie all’iperespressività dei volti, centro delle sue vignette. Il volume è interamente in bianco e nero e, in poco meno di 200 pagine, mostra degli eroi lontani dalla mitologia, ma spinti da una delle grandi forze motrici dell’umanità: la necessità.

Questo tassello del manwhatale getta semi del cambiamento più concreto di un paese che con titoli come Navillera e Blood bank da prova di essere pronto a costruire la rampa per che lo porterà a spiccare il volo.

Nota a margine: ho scritto questo post a penna e noto ancora una volta che partire da carta e inchiostro mi aiuta a essere molto più sintetica.

Letto in: Kim Hyun Sook – Ko Hyung Ju – Ryan Estrada, Banned book club, Iron circus comics, 2020

 

Published in Manwhatale

Comments

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: