Skip to content →

Categoria: Scribacchiando

Nei suoi panni ovvero storia di 10 mascherine

Microracconti Covidcorrelati, dopo i Racconti di quarantene immaginate, torno a scrivere di questo periodo sciagurato, buona lettura!


Questa era in un parco pubblico, al centro della città. Dopo tanto verde, la vista di qualcosa di rosso tra le sbarre esterne di un cestino di ghisa, ha attirato la mia attenzione. Peggio ancora, pareva sorridere. In un’altra vita forse sarei passato oltre, per fuggire da quel dettaglio inquietante, invece mi sono avvicinato per liberarla, prima di gettarla del tutto…

… Ma facciamo un passo indietro, quello che state leggendo è un piccolo resoconto nato tra il 2020 e il 2021. Non mi sono dato alla lavorazione della ceramica, ma come altri ho cominciato a coltivare un nuovo passatempo. Colleziono ipotesi. Nello specifico le ipotesi elaborate partendo dal ritrovamento di mascherine… usate. Certo, ora starete pensando che io abbia qualche problema psichiatrico e che il passo tra me e chi acquisti intimo usato su internet sia breve. Beh, lasciate che vi racconti la storia delle mie preferite, diciamo 10 tra quelle che ho collezionato, o forse ho inventato di sana pianta, nell’ultimo anno. Sappiate che per lavoro le raccolgo, certo, ma poi le avvio verso lo smaltimento. Nessuna differenziata per questi rifiuti, dritte nel secco. Il mio nuovo hobby si colloca proprio in quel momento, nell’ultima occasione che hanno di raccontare la loro storia a qualcuno. Ma dove eravamo? Ah sì, la mascherina rossa.

Leave a Comment

Coronavirus, racconti di quarantene immaginate

Oggi non consiglio libri e fumetti da leggere in auto-quarantena, ma scrivo (micro)racconti da dare in pasto ai miei lettori. Il momento è tanto insolito che, questa volta, non mi sono limitata a #leggercisù.

Lo spazio per i commenti è alla fine del post o su tutti i social network a cui sono iscritta.

One Comment