Skip to content →

Lucca comics & games, la mia mappa del tesoro

È il momento di preparare armi e bagagli sulla rotta del Lucca Comics and games. Questa volta con un timone in più. Non hai ancora deciso quali fumetti provare? Ecco i volumi che sono pronta a comprare o sbirciare in fiera. Visto che questa sarà la mia decima (?) trasferta di questo tipo, ho pensato di potermi improvvisare un po’ ago della bussola e un po’ Grillo parlante.

Hai creato un contenuto di questo tipo a tua volta o hai qualche consiglio che non ho menzionato? Segnalamelo nei commenti e… Buona lettura!

Per un’idea di come sia la città di Lucca durante la fiera puoi vedere il mio video a spasso per il Lucca comics 2015

10 fumetti da acchiappare al Lucca Comics & games 2018

i-tre-cani-arsnoctis

I 3 cani, Camelli – Daveti, Mammaiuto

Una fiaba di altri tempi dove i buoni potrebbero vincere in poche pagine, ma non necessariamente lo faranno. È tra i fumetti che ho letto per conoscere meglio il mondo di Mammaiuto e penso proprio che cercherò di portarne a casa anche l’edizione cartacea. Trattandosi di un fumetto autoprodotto è di difficile reperibilità fuori dalle fiere, ma la sua versione in rete è disponibile alla pagina relativa su Mammaiuto. La definizione della copertina trovata in rete ha reso il mio lavoro un po’ sgranato, ma il senso c’è. Il volume è autoconclusivo. [CSR109 del pad. Caserma]

bf-fantasy-arsnoctis-lucca-comics

Brindille, Bertolucci – Brrémaud, Saldapress

L’ultima volta che ho letto qualcosa con un protagonista il cui nome ricordasse un ramoscello – Fruscello – ero alle elementari e scoprivo il mondo di Boscofondo. Questo per dire che i protagonisti silvestri non mi sono indifferenti, che questa copertina sembra una versione migliorata della Trilly disneyana e che le storie del piccolo popolo sanno stregare i lettori da ben prima che quel pazzo di Will Shakespeare facesse comparire Puck su di un palco. Non so dirvi se la protagonista si adatterà a un nuovo mondo, nè se recupererrà la memoria perduta. Ciò che so è che con quei nomi stampigliati in copertina, non potrò lasciarlo lì. Serie in 2 volumi. Trattandosi di un fumetto Saldapress sarà reperibile anche in fumetteria. Brrémaud sarà alla firma solo il 31/10 mentre Bertolucci sarà avrà le sue sessioni fino al 4/11. [NAP215 del pad. Napoleone]

self-area-tcbf-fumetto-arsnoctis-spiriti

Gusci vol. 1, Alessandra Marsili, Mojo autoproduzioni

Conosciuto e acquistato al Tcbf, questa è una quasi novità che resta tra i ricordi positivi che ho di Treviso. Che siano spiriti vaganti o anime smarrite, gli abitanti dei gusci saranno alla deriva fino a che voi non comincerete a leggerli. Uno spillato che apre una serie che propone un’attenzione ai profili morbidi che non vedevo da tempo. Una scoperta che vale la pena di essere replicata e riproposta, anche solo per ripagare il sorriso dell’autrice quando presenta la sua creatura. Si tratta di un’ autoproduzione quindi non so dirvi quale sia la reperibilità fuori dalla fiera.

[L’autrice sarà alla firma tra lo stand della Kleiner flug e lo stand Mojo autoproduzioni – al Bordafest]

self-area-antologia-fantasmi-lucca-comics-arsnoctis

Grimorio II, A.a.v.v., Attaccapanni press

Ho creduto in questo progetto tanto da finanziarne la produzione fin dalla raccolta fondi. Passerò dallo stand di Attaccapanni press a ritirare il mio volume e confesso di essere impaziente di vedere quali e quanti spettri sapranno aleggiare dalle sue pagine. Un’antologia di racconti che può essere letta in maniera indipendente dal suo predecessore, Grimorio. Si tratta di un volume autoprodotto, ma so per certo che è disponibile anche in qualche fumetteria. [CSR159 del pad. Caserma – autori alla firma]

Se può interessarti un approfondimento su Attaccapanni press per capire cosa potrai trovare al loro stand o altro, ti rimando al mio post “Attaccapanni press: dalle mani di Ariel e Laura alle fumetterie

Gimkhana – omnibus, Ornella Savarese

Tra i 6 profili di Instagram che ho consigliato in previsione dell’LuccaCG18 c’è quello della sua autrice. Una storia e un segno che mi hanno convinta anni fa, ma che sono solo riuscita a inseguire. Ne ho letto un paio di capitoli su Tapastic, poi mi è sembrato di capire che nella versione cartacea sia proposta una versione più pulita delle sue tavole e così mi sono fermata. Questa volta spero di poter portare a casa con me una copia del suo integrale per scoprire per bene di che si tratta. La storia è ambientata nella Florida preindipendenza e propone un aspetto della magia che mi ricorda l’animismo sciamanico. Il volume è autoprodotto, ma può essere letto in rete e acquistabile dal sito dell’autrice – oltre che in fiera -. [CSR153 pad. Caserma]

-Se dovessi reperire una versione ufficiale della copertina dell’omnibus, tornerò a pubblicarla-.

arsnoctis-lady-snowblood-kill-bill-lucca-comics

Il fiume Shinano, Kamimura – Okazaki, Coconino press

Kamimura ha uno dei segni più eleganti mai vista dalla sottoscritta. Di suo ho letto solo Lady Snowblood, ma intendo ingrossare le fila della sua mensola figurata. Una storia che riposava dal ’73, in attesa di essere tradotta e riscoperta.  Pare si debba avere a che fare con donne alle prese con la scoperta di sè. Il volume – primo di tre – sarà poi disponibile in fumetteria e libreria.[NAP219 del pad. Napoleone]

arsnoctis-lucca-comics-fumetto-fantasy

A land called Tarot, Guel Bertrand, Edizioni BD

Un fumetto muto che è in grado di dire molto, a tanti. Seguiamo un cavaliere che ci porta alla scoperta della suddetta terra chiamata Tarot. Questo è il caso di un’opera che vuol fare al suo lettore il resto del lavoro e del biaggio, quasi fosse un invito a creare in autonomia tutto ciò che non ci viene mostrato di quel mondo. Un immaginario vibrante quanto i colori utilizzati da Bertrand per realizzarlo. Si tratta di un volume completo che sarà poi disponibile in libreria e fumetteria. [NAP243 del pad. Napoleone]

lucca-comics-graphic-novel-arsnoctis

Seven roots blues, Mattia Valentini, Nicola Pesce Editore

Mi sembra di ripetermi in continuazione, ma una delle sequenze più belle e musicali di cui io abbia memoria sono i – vado a memoria – primi due anni (?) della pubblicazione di Dampyr. Mai sentito tanto blues in un ciclo di volumetti in bianco e nero. La stessa sensazione di palude mista pregna di macumbe evibrati è quella che ho provato leggendo l’anteprima di Seven roots blues. La sinossi parla di sette storie per sette canzoni, ma è facile pensare che siano state composte per ognuna delle note musicali, non vi pare? Un graphic novel edito da Nicola Pesce che sarà poi acquisibile in libreria e fumetteria. L’autore sarà alla firma dal 31/10 al 2/11. [NAP134 del pad. Napoleone]

elena-mirulla-arsnoctis-mitologia-greca-romana

Sexy tales vol.7, Elena Mirulla, Cronaca di Topolinia

Nel caso non fosse abbastanza chiaro, non sono l’acquirente tipo del fumetto ironico-comico, tanto è vero che questo elenco può annoverare giusto due fumetti di quel tipo. Uno è di uno dei geologi più noti d’Italia, l’altro è di Elena Mirulla. L’autrice della serie ha qualcosa in comune con l’autore a cui alludevo poco fa: saranno ospiti allo stand di Cronaca di Topolinia. Uno presenterà il disegno della copertina del numero 26 del Cronaca comics, l’altra i colori della stessa, il 4 di Super tits e il 7 di Sexy tales.

Ho conosciuto Elena in occasione della mia intervista da Alastor e da allora non ho più smesso di seguirla. Ecco una donna capace di farmi ridere – e sorridere-. I suoi lavori non sono solo spensierati e sbarazzini, ma hanno delle sequenze degne di Proserpina. La serie è in corso, ma ognuna delle uscite è leggibile a sè. Di solito si tratta di tre fiabe rivisitate, una principale e due più brevi. Questa è la sua rivisitazione di alcuni miti della mitologia classica. I volumi di questo editore sono poi acquistabili sul sito, alle fiere, iscrivendosi alla loro associazione o nelle fumetterie selezionate. Nota: gli sketch fieristici dell’autrice sono qualcosa per cui vale la pena “fare la fila”. [NAP101 del pad. Napoleone]

Vuoi saperne di più? Ho dedicato un video a una selezione del loro catalogo.

lucca-comics-arsnoctis-van-gogh-graphic-novel

Vincent e Van Gogh, Gradimir Smudja, Kleiner Flug

Già edito da Grifo edizioni ecco una delle interpretazioni alternative su chi fosse il pennello dietro all’orecchio di Vincent Van Gogh. Girasoli, barbe e cappelli di paglia, è tutto in copertina e al tempo stesso non c’è nulla di chi fosse costui. Un pittore di cui leggo con interesse dai tempi delle prime lezioni di storia dell’arte. Qui il punto non è sondare gli abissi di quell’animo capace di ritrarre le notti stellate, ma è l’incontro di una barba con un pelo altrettanto fulvo: quello di un gatto. Un’opera breve, ma che posso supporre sarà presentata nell’ottima confezione tipica dell’editore. Smudja sarà alla firma tutti i giorni della manifestazione. [NAP 316 del pad. Napoleone]

Le altre tappe obbligate della sottoscritta:

  • Cthulhu chronicles 4 [CSR123]

  • Illustrati n.52, a.a.v.v., Logos edizioni

  • Nihiluè 2, Ofride [CSR107]

  • Puck n.2 e Sortisia n.5, Cronaca di Topolinia [NAP 101]

… e per gli amanti dei giochi di ruolo, delle illustrazioni di Paul Bonner e/o della mitologia norrena: Trudvang di Wyrd edizioni merita almeno una sosta contemplativa.

… un romanzo tra tutti quelli alla firma? Forse Ladri di Spade di Michael J. Sullivan edito Armenia.

Dieci fumetti rappresentano già una buona quantità di tempo, peso e denaro, ma ho pensato che qualcuno avrebbe potuto volere un’iniezione extra di storie. Ecco perché ho scritto un elenco triplo, il terzo sono i fumetti nascosti nel post sugli account di Instagram. Quanto al secondo: Ecco i…

10 fumetti a cui dare almeno una sfogliata

arsnoctis-lucca-comics-fumetti-consigliati

Abigail – l’incantevole morte della signorina Goldfinch, Manticora Autoproduzioni

Non figura nell’elenco primario perché la novità sarebbe il numero successivo. L’ho già letto e mi sento di consigliarlo a tutti i lettori che pensano di poter essere interessati a cappelli, opera lirica, intrighi e panneggi. Il segno di Elena Triolo è spesso, ma la sua storia non perde mai la leggerezza impalpabile degli stessi veleni di cui porta il nome. Lo spillato fa parte della trilogia dei veleni, ed è il secondo in ordine di pubblicazione. Il volume – in quanto autoprodotto – è di difficile reperibilità in fumetteria.

Troverete tutte e tre le uscite allo stand: Studio Manticora [CSR 107 del pad. Caserma].

dave-mckean-lucca-comics-arsnoctis-fumetti

Apophenia – Artbook, Dave McKean, Edizioni Inkiostro

Dave McKean è uno dei pochi autori di cui non ho un’opinione vera e propria. Posso dire che si tratta di un autore che ha contribuito a realizzare il mio fumetto preferito, il che non è da trascurare. Il suo lavoro è l’unione di cose che non vorrebbero nemmeno stare vicine, l’unione di elementi lontani tra loro e che sembrano essere stati forzati a stare insieme. Ciò che li tiene insieme è un collante invisibile che non rende l’immagine più piacevole, ma che – in qualche modo – lo fa funzionare. Il titolo stesso di questo artbook è l’epitome del suo modo di lavorare e di esprimersi. Non è consigliato a tutti, ma è un volume che credo possa far riflettere anche le menti più lontane dalla mia. Un lavoro trasversalmente altro. L’autore sarà allo stand per disegnare sulle copertine dell’edizione limitata o firmare le altre. Edizioni Inkiostro [NAP 246 del pad. Napoleone]

Babau vol.1, Salvia – Djet, Star comics

Mai letto nulla dei due autori, mai sentiti nominare. Nondimeno aspetto il loro numero 1 di Babau. In occasione del Free comic book day ho letto un’anteprima mal stampata che è stata sufficiente a motivarmi all’acquisto del numero completo. Nightmare before christmas e Monsters & co, tanto per fare due esempi, sono due delle opere che hanno puntato una torcia in faccia ai mostri che abitano sotto al letto e dentro agli armadi, questo sembra voler fare lo stesso. Partendo dalla abadjour in copertina. Trattandosi di un’edizione Star Comics sarà disponibile in mille modi e maniere, a partire dal 31 ottobre, in quel di Lucca. Disponibile con due copertine differenti. [Star Comics, p.zza S.Giovanni]

arsnoctis-leo-ortolani-lucca-comics-topolinia

Cinzia, Leo Ortolani, Bao Publishing

Ecco il geologo a cui ho accennato nel primo elenco, l’Ortolani! A chi non avesse mai letto Rat-man risparmierò occhi sgranati e altre manifestazioni di stupore, ma scriverò che Cinzia è uno dei personaggi ricorrenti della serie. Meglio di lei sui tacchi a spillo… solo Clara. Vederla sul red carpet su di una copertina Bao fa una certa impressione, diciamo pure che ha stupito ben più di un lettore, ma se c’è un personaggio dell’autore che può riempire lo spazio di un volumone, quella è Cinzia. Tubino leopardato, orecchini abbinati a cerchietto anni ’60 e rossetto verde? Lei può. In fiera verrà presentata anche l’edizione deluxe de: il Signore dei ratti. L’autore sarà alla firma per tutte le date lucchesi di novembre. Nel caso dello Stand Bao: NAP217.

julia-weitz-graphic-novel-arsnoctis

the Infinite wait, Julia Werts, Eris Edizioni

Ha mancato il primo elenco per un macroscopico dettaglio: non apprezzo i disegni della Wertz. In particolare non riesco a soffrire i suoi volti. Tuttavia è qui, perché sembra un’autobiografia interessante. Una lettrice che si racconta come individuo e come topo da biblioteca. Il che non può lasciarmi indifferente. So che il suo volume precedente – Drinking at the movies – ha colpito molti spiriti critici di cui mi voglio fidare, perché non riscoprirla con questo graphic novel? Il tutto sarà disponibile anche in libreria e fumetteria. [NAP211 del pad.Napoleone]

lucca-comics-arsnoctis-fumetto-sarafaggi

Interni – integrale, Ausonia, 001 edizioni

L’anno scorso è stato tempo di micro-recensioni e uno dei fumetti che è passato sotto la mia lente è stato proprio Interni. Il primo numero della trilogia era arrivato da un negozietto che non lo aveva trattato con tanto riguardo. Il che non mi ha impedito di apprezzarlo. Non ne ho mai letto i seguiti data la difficoltà di reperimento e l’annuncio di un integrale da parte di 001 edizioni. Che altro dire? Finalmente un’integrale! L’autore sarà alla firma tutti i giorni della kermesse.[NAP207]

Vuoi leggere la mia recensione di un terzo di quella storia? Ecco “Interni: il miserabile scarafaggio di Ausonia“.

moftri-arsnoctis-bugs-comics-luccacomics

Moftri book, Adriana Farina, Bugs comics

I mostri invadono Bugs comics. Sono creaturi sanguinanti e sanguinosi, ma sono anche simpatici Nosferatu. I miei favoriti, almeno al primo sguardo, sono i secondi. Adriana Farina fa suoi alcuni dei personaggi simbolo dell’horror e li adatta alle sue strisce. I Moftri possono essere letti alla pagina relativa, ma questa potrebbe essere la volta che riuscirò a portarli a casa con me. Il nuovo volume dovrebbe essere pari agli spillati usciti con l’aggiunta di qualche contenuto. Poi disponibile anche in fumetteria. Farina sarà alla firma per tutto il periodo della fiera. [NAP103 del pad.Napoleone]

 

bd-francese-arsnoctis-comics

il Re dei ribaldi, Brugeas – Toulhoat, Star Comics

Sarà l’aria di Francia o la zaffata d’annata, ma la copertina mi ha già trasportato a Notre Dame. Sono pronta a scoprire se si tratti di un mercenario, di un sicario del servizio del re o di un furfante alla Corte dei Miracoli. Che sia il tuttofare del re e possa rispondere a tutti questi appellativi? In ogni caso ho intravisto delle tavole degne della Francia medievale a lume di candela. Episodio uno di tre. Vale lo stesso discorso del Babau, lo troveremo anche dopo la fiera. Toulhoat alla firma dal 2 al 4 novembre. [Star Comics, p.zza S.Giovanni]

La copertina è dell’edizione francese di Akileos, tornerò ad aggiornarla quando si avrà quella di Star Comics.

arsnoctis-federica-di-meo-lucca-comics

Somnia – caccia al tesoro, Anzen – Di Meo, Planet manga

Intervistare Federica di Meo mi ha fatto capire di avere un problema con le storie di tutto il cosiddetto manga all’italiana. Parte integrante di ciò che mi interessa del fumetto giaponese è proprio la cultura che porta con sè, più che la sua impostazione grafica. Ci sono delle eccezioni a tale paradigma, uno di questi è il disegnare a colori della Di Meo. Non so ancora se “Caccia al tesoro” sarà diverso dagli altri volumi a cui faccio fatica a stare dietro, ma a giudicare dalle anteprime… queste tavole sapranno colpire i loro osservatori. La disegnatrice sarà alla firma i 4 giorni di novembre, la sceneggiatrice tutte le date di novembre. [Palapanini, p.zza S.Martino]

le Stanze segrete di monsieur Perronnet, Antonio Bonnno, Logos Edizioni

I defunti lasciano dietro di loro un numero impressionanti di oggetti, dagli ingombranti guardaroba alla carta accartocciata di una caramella. Questa sembrerebbe la storia di quando gli eredi del sig. Perronnet aprirono quelle stanze che erano sempre rimaste chiuse. No, non si tratta di un fumetto, ma ho visto licenze ben peggiori nella blogosfera, non vi pare? I libri di Logos sono poi reperibili in libreria e in talune fumetterie. [NAP201 del pad. Napoleone]

Illustratori – Quasi tutti gli anni sono tornata a casa con le firme di qualche illustratore che lavori per Magic – leggi, per l’azienda denominata Wizard of the coast -, se vuoi conoscere nuovi illustratori nel campo del fantasy e/o sei curioso di sapere di che si tratti ecco la mia notizia flash sul tema, con tanto di riferimenti a tutte le carte degli artisti in questione.

Calendari – un altro feticcio con cui torno spesso dalle fiere. Per questa edizione mi vengono in mente almeno quello dell’Associazione italiana studi tolkieniani illustrato da Ivan Cavini e quello di Marga Biazzi.

… e per i Peter Pan arricchiti:

  • La ballata di Benty Breight, Panizza, Lavieri [NAP 114]

  • Aiaccio, Russo – Pareschi, Lavieri [NAP 114]

Che tu vada o meno a Lucca, grazie di aver letto i miei consigli e… fammi sapere se ne dovessi seguire qualcuno!

Published in Intro al fumetto

Comments

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: