Lettere a theo di Vincent Van Gogh

Letto in: Vincent Van gogh, “Lettere a Theo”, Guanda, Parma, 2013.

con saggio introduttivo di Karl Jaspers

[ Pubblicato per la prima volta in Italia nel 1959, 412 pp ].

in estrema sintesi: ★★★★☆

Lettere a Theo è un carteggio che è passato per i servizi postali europei dal 1872 al 1890. Ciò che lo rende unico non sono i suoi timbri postali quanto il mittente: Vincent Van Gogh. Theo è suo fratello ed essi passeranno anni a scriversi lettere. È qui compresa una selezione delle missive firmate da Vincent, tra cui dovrebbero comparire le più significative.

Un post che ho pubblicato di recente parla di Modigliani, oggi scrivo di Van Gogh: pare proprio che questo nuovo blog mi porti fortuna.

indicazioni varie:
  1. Leggere un epistolario che comprenda le lettere di un solo mittente è stato insolito.
  2. Credo esista lo stesso volume, in inglese, nell’archivio del Progetto Gutemberg
  3. La citazione scelta per l’immagine che ho creato per questo post non è la mia preferita, ma le altre che ho selezionato credo non possano “parlare” a tutti.
  4. L’edizione integrale italiana del carteggio, su 3 volumi, è esaurita da tempo.
  5. Non si tratta di un testo strappa-lacrime, ma di una testimonianza diretta, senza filtri imposti da registi o critici.
  6. Guanda lo pubblica sia in cartaceo che in versione digitale – ebook -.
  7. Il volume non presenta le foto dei dipinti citati quindi consiglierei una sosta online ogni tot capitoli per poter osservare le opere di riferimento.
  8. Vi sono citati, a vario titolo, diversi degli artisti a lui precedenti o contemporanei.
  9. Ho sfruttato questo libro come secondo esperimento di lettura “lenta” e devo dire che si è prestato bene al tentativo.
  10. Resto ancora in attesa di poter vedere: “Loving, Vincent”.
suggerimenti transmediali:
  • Caparezza, “Mica Van Gogh” in Museica 2014
  • Doctor Who, Stagione 5 Episodio 10: “Vincent e il Dottore”
Lettere a Theo
Intendi leggerlo, lo hai letto o hai qualcosa da condividere su “Vincent Van Gogh”? Sentiamoci in quel vuoto cosmico che sono i commenti sotto al post!

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: