Skip to content →

Lara, cosa puoi mangiare?

Dal 2017 circa, a seguito di test mirati e di un percorso fatto insieme a una nutrizionista, ho rivoluzionato la mia dieta. Ad amici e colleghi spero che questo post possa fornire indizi su cosa mi tenga in piedi, agli altri magari potrà essere uno spunto per cominciare a sgranocchiare qualcosa di diverso.

Sono tutti alimenti che si possono trovare in un supermercato medio, indico la marca specifica quando necessario un esempio concreto.

Ciò che segue non lo consiglio a prescindere nelle diete altrui, vi basti sapere che sono cose INDICATIVAMENTE consumabili da chi sia intollerante al glutine e al latte (lattosio in particolare). Io ho scelto insieme alla nutrizionista di sforare sporadicamente, su varie preparazioni che mi sono più digeribili, rispetto all’elemento puro mangiato a garganella. NB io posso permettermi di farlo perché, nel mio caso, non si tratta di allergie alimentari. Sgarrare non mi uccide, mi risulta solo sgradevole a diversi livelli.

Bevande

  • Acqua naturale
  • Cioccolata calda preparata con latte vegetale*
  • In mancanza di frullati, succhi di frutta (es tra i preferiti, ananas + cocco, pera e tropicali vari)
  • Tè naturalmente senza teina sia in bustine che in foglie, tè rosso/Rooibos (es. Pompadour liscio o con cannella e zenzero, con vaniglia Carrefour, Florian), tè verde tipo Bancha (es. bancha fiorito le Via del tè), tè bianco (es. tè bianco con mango e limone Lipton)

    evitare teina, aglio e cipolle non ha nulla a che fare con le intolleranze, ma tutto a che fare con dei brutti episodi di gastrite 🙂

  • Tisane in bustina o in foglie (es. Limone e zenzero Twinings, per le foglie consiglio drogherie ed erboristerie)
  • Dolcificanti vari: miele e zucchero di canna usati quasi solo a colazione

Antipasti/spuntini

  • Gallette (mais, mais + riso, riso, grano saraceno… Fiorentini e Riso Scotti sono due tra i marchi più simpatici/ creacker senza glutine (Galbusera, con rosmarino Mulino Bianco)
  • Hummus (noto anche come salsa di pasta di ceci, il preferito è il Noa di ceci e erbe)
  • Tortillas di mais, lisce o con chili

Primi

  • Farinata (quella genovese è fatta solo con farina di ceci, idem per la panissa)
  • Pasta senza glutine (con farina di ceci, riso, riso e mais, mais, grano saraceno, lenticchie rosse, quinoa, soia…)
  • Pizza con base senza glutine (tra quelle surgelate, preferisco la Margherita Buitoni Forno di pietra e quella Alimentum Conad)
  • Polenta
  • Quinoa
  • Passati di verdura, minestre e zuppe
  • Riso (basmati, carnaroli, integrale, long thai, rosso, venere…)
  • Salatini (con impasto senza glutine)
  • Toast (pane a fette senza glutine, es validi:integrale senza glutine Nutri free, misto cereali Coop)
  • Condimenti vari: parmigiano reggiano grattugiato o a scaglie, olio extra vergine di oliva, sale, salse a base di pomodoro, ragù, pesto di pistacchi (es.SiciliaPerfetta), spezie varie

Secondi

Questo tema è delicato e voglio chiarire che in passato avevo eliminato la carne. Mi è stato consigliato di reintegrarla e così ho fatto. Ecologicamente non è una grande idea, ma cominciare a consumare qualcosa di locale preferendo la carne bianca è ciò che sto imparando a fare.

  • Burger vegetali (moltissimi sono infidi, i miei compatibili preferiti sono quelli Zerbinati con quinoa spinaci e verze)
  • Carne bianca: crostacei, molluschi, pollo, tacchino -, pesce (acciughe, branzino, gallinella, pesce spada, salmone, sardine, sogliola, trota…) affettato preferito: pollo o tacchino con erbette
  • Carne rossa: manzo e maiale, sul manzo scelgo la cottura al sangue. Affettati preferiti: prosciutto cotto, mortadella con pistacchi, salame e spianata.

In caso di intolleranze e allergie occhio che gli affettati possono contenere sia glutine che lattosio.

  • Cereali: mais
  • Funghi
  • Legumi: ceci, fagioli, lenticchie, pisellini
  • Polpettone di verdure (a Genova è quello fatto di fagiolini e patate)
  • Saltuarie torte di verdura e verdure ripiene

in genere quelle con meno uova possibile, se sono a casa la pasta è senza glutine e l’unico formaggio utilizzato è il parmigiano reggiano, se sono fuori qualche volta me ne infischio, qualche volta no. Come sempre dipende dalla possibilità di scelta che si ha.

  • Verdure fresche: asparago, bietola, broccolo, carciofo, cavolo bianco, cavolo giallo, cavolo viola, cicoria, finocchio, lattuga, melanzana, patata, spinacio, zucchino, zucca
  • Verdure secca/essiccata: pomodoro
  • Verdure sott’aceto: cetriolini
  • Condimenti vari: olio di sesamo, olio di semi di girasole, olio di arachidi, olio di mais, ketchup, salse piccanti, qualche salsa barbecue, pane grattuggiato senza glutine (di solito compro quello Coop), salsa di soia (NON va bene per celiaci e intolleranti gravi, io la uso occasionalmente, tanto per dare qualche soddisfazione ai poveri giapponesi), tempura, wasabi, zenzero.

Latticini

  • *Latte di: castagna, riso, soia, mandorla, nocciola, cocco
  • Parmigiano reggiano
  • Yogurt a base di soia e mandorla
  • Yogurt greco

Ho scoperto di digerire molto meglio i latticini privi di lattosio, anche se di latte vaccino, quindi ogni tanto mangio anche il brie e gli yogurt senza lattosio (consiglio in particolare lo yogurt greco della Zymil senza lattosio)

Frutta

  • Anche sottoforma di frullati e pappette varie
  • Frutta disidratata/essiccata, esempi graditi: albicocche, ananas, banana, cocco, dattero, fichi, frutti di bosco, mango, pera, pomelo, uva passa
  • Frutta fresca*, es.: albicocca, banana, caco, caco-mela, cocco, frutti di bosco, mandarini, mapo, mela, pera, percocca, pesca, uva
  • Frutta secca**, es: arachidi, mandorla, nocciola, pistacchio, pinoli
  • Sotto festività varie: frutta candita.

Dolci

  • Amaretti
  • Biscotti senza glutine (es graditi, biscotti con gocce di cioccolato Gullon, frollini ai cereali senza glutine con frutta Coop, wafer Galbusera, Gemma di Riso Scotti, Risoli Preti…)
  • Budino*
  • Cioccolato di modica (es. Cioccolato di modica al peperoncino di Casa don Puglisi)
  • Cioccolato fondente in tavolette o cioccolatini dal 40% al 99% di cacao (la maggior parte del cioccolato fondente è preparato senza latte, qualcuno con latte vegetale, basta controllare. Tra le mie tavolette preferite: fondente con pistacchi interi salati Vanini ) lo mangio anche se è aromatizzato o accompagnato a cocco, menta, spezie, sale, frutta secca, frutti di bosco o pere.
  • Croccante
  • Dolcetti al cocco
  • Fette biscottate integrali (es. Misura)

visto che mangio tutte le mattine le fette biscottate con la marmellata, la nutrizionista mi ha consigliato di mangiarle anche integrali, in modo da assumere un poco di glutine ogni tanto e salvare moolti spiccioli.

  • Fette biscottate senza glutine (forse le Coop sono le uniche buone a non costare un rene)
  • Gallette di riso o mais ricoperte di cioccolato fondente (quelle di mais con cioccolato fondente Fiorentini sono tra le più comuni e sono buone)
  • Gelatine
  • Gelato senza latte (sì, esiste, senza alcun tipo di latte, usano il ghiaccio tritato), gelato con base di latte di mandorla (es. linea Amando Sammontana), gelato con base di latte di soia (es. cioccolato e fiordilatte Valsoia)

ai genovesi segnalo la Cremeria S. Vincenzo da cui posso prendere sia la cialda senza glutine che degli ottimi gusti senza latte

  • Marmellata (es tra i preferiti, pera Williams dei frutteti di Oswald Zuegg, lampone Frutti di pace, marmellata di marroni)
  • Marron glacé
  • Pasta di mandorla
  • Occasionali meringhe (sì, so che sono fatte con gli albumi)
  • Riso soffiato ricoperto di cioccolato fondente
  • Scorze di agrumi ricoperte di cioccolato fondente
  • Torte al cioccolato/ di mele / pere / mele e cioccolato / pere e cioccolato / cheesecake (SE le faccio a casa con tutte le mie varianti sono riuscita a farle buone, tra le industriali gradite: Sacher Vegglove)

Sui pasti fuori per brevità: farinata, kebab – in piatto-, un secondo a base di carne, pizza senza glutine, patatine fritte e sushi sono tra le cose più facili da farmi incontrare.

Sull’essere miei ospiti: è chiaro io assemblo e cucino soprattutto questo genere di cose perché io mangio questo genere di cose, ma sono ancora in grado di custodire alimenti da onnivori così come di prepararne con le mie zampe. Riccardo credo possa garantire sulle mie melanzane alla parmigiana, tanto per dire.

per Chiara e Fabio