Skip to content →

Planet Dead e gli zombie di Cronaca di Topolinia

Letto in: Cronaca Comics n. 16 – 17 e Planet Dead n.1

[Pubblicati per la prima volta nel 2018 – 2019, b/n]

  • Prologo di: Stefano Bonazzi, Luciano Costarelli
  • Numero 1 di: Stefano Bzi, Luciano Costarelli, Mariarosaria Landolfi
  • Speciale “Kinshasa” di: Stefano Bzi, Federica Marchetti

fumetto-zombie-cronaca-di-topolinia-arsnoctis

In estrema sintesi: ★★★

I container del Porto di Genova nascondono un’orribile realtà: gli zombie sono tra noi. Giornalisti e forze dell’ordine sono pronti a svelare, o nascondere, la verità che centinaia di corpi putrescenti sono già in grado di raccontare.

Sulle tavole

fumetto-zombie-bianco-e-nero-arsnoctis

Le matite qui coinvolte hanno un segno diverso, ma entrambe adottano un bianco e nero più leggero rispetto all’horror anni ’80. Tra i redivivi messi a confronto in foto, a sinistra Luciano Costarelli, con uno zombie tutto scale di grigi, in contrasto con le linee più marcate sul corridore a destra a firma Federica Marchetti. Quale che sia lo stato di decomposizione che preferirete, Cronaca di Topolinia saprà servirla sul piatto giusto. L’edizione della serie regolare è una brossura con copertina lucida.

fumetto-elicottero-sparo-arsnoctis

Planet Dead è un fumetto attualissimo, non tanto perché si sia allontanato dalla scuola di Romero, quanto perché – tra uno sparo e l’altro – è in grado di raccontare anche la storia di un altro tipo di straniero venuto dal mare. Dalla mia posso dire di mal digerire i mangia-cervelli, ma questa storia mi ha riportata a un film che ho apprezzato nel genere, World war Z. Se vi è piaciuta la pellicola con Brad Pitt, potreste voler leggere anche quest’opera.

Ho sempre fatto una certa fatica con le storie dedicate agli zombie. Giunta al terzo capitolo della storia ho deciso di fare a meno anche di questi, ma non lo considero un cattivo prodotto e sono tornata indietro per scriverne due righe. Il pianeta dei morti del 2054 è un luogo inospitale, ma sono certa che saprà accogliere altri lettori più inclini di me a una dieta a base di complotti e materia grigia.

Indicazioni varie

  • Per un focus sulla casa editrice, segnalo il video su Youtube della sottoscritta.
  • Comparsate sullo sfondo del simbolo di Genova, la Lanterna
  • Da allora sono usciti anche i numeri 2 e 3 della serie regolare
  • Allegata all’edizione del Lucca comics del numero 1, la figurina con la copertina dell’albo, per la collezione delle figurine della casa editrice
  • Sempre curiosa la scelta di usare solo onomatopee “italianizzate”
  • Il pennuto macilento sotto al logo e la manina scheletrica che spunta dal basso non sono inclusi nella confezione
  • Costarelli capita che si aggiri davanti ai vostri albi con un grosso pennarello indelebile, non abbiate timore, fa dei gran begli sketch anche con quello:
lucca-comics-arsnoctis-cronaca-di-topolinia
foto di @mrhlaine

Suggerimenti transmediali

Aggiornamento, ora il numero 1 di Planet Dead è su Goodreads.

Published in Recensione fumetto

Comments

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: