Skip to content →

Tag: in pillole

Netflix – Giorno 1

image

Buongiorno miei affezionatissimi,
ieri, 22 Ottobre 2015 Netflix ha finalmente gettato un’ancora anche in Italia e io non potevo certo esimermi dal provarlo immediatamente per poter condividere con voi  le mie impressioni al riguardo, Buona lettura!

Per chi non avesse idea di cosa sia Netflix:

image

Si tratta di un’azienda statunitense che opera a livello mondiale. Azienda che non vende caramelle o altri oggetti di consumo, ma offre un servizio. Ovvero la possibilità di vedere in streaming -cioè online, passando per internet e quindi per il telefono, un po’ come Youtube- serie animate, serie televisive, film e documentari sottoscrivendo un abbonamento a canone mensile. L’azienda si prende carico di pagare i diritti di riproduzione di tutto ciò che propone quindi, un po’ come Spotify, garantisce la totale legalità dell’operazione in tutti i pesi in cui opera. Il servizio è disponbile in Italia da circa 24 ore, mentre in patria è attivo a partire dal 1997, anche se è cambiato molto dal servizio che veniva offerto inizialmente dai suoi abbonati. Negli ultimi anni si sono dati alla produzione di serie tv/documentari realizzando prodotti di successo come: Hemlock Grove e House of cards (non presenti nel catalogo italiano, almeno per ora) o Daredevil, Orange is the new black e Sense8 (già presenti nel catalogo a nostra disposizione). Vi sono 3 tipi diversi di abbonamento -per ulteriori dettagli vi invito a consultare i link che lascerò al termine del post, io faccio un riassuntone, come al solito- Il primo permette di abilitare la visione dei contenuti su un unico dispositivo, il secondo ne prevede 2 mentre il terzo vi permetterà di connettere fino a 4 dispositivi contemporaneamente. NB: questo rende possibile la presenza di diversi utenti sullo stesso abbonamento, quindi potreste considerare di dividere la spesa con amici e/o parenti, Netflix creerà un account per ognuno degli utenti in modo che tutti possano comunque avere in memoria quello che hanno già visto, il genere di cose che preferiscono vedere etc etc. Esiste anche la possibilità di creare un profilo per un bambino, che gli permetterà di accedere a tutti i contenuti adatti ai bambini impedendo invece l’accesso ai contenuti indirizzati ad un pubblico adulto. [qui sopra potete vedere il loro logo. Fonte: Google.]

Veniamo alle mie prime 24 ore,

Leave a Comment

I fumetti di Focus Junior, 5 fumetti per ragazzi

image

Buongiorno miei affezionatissimi,
ho letto il primo numero de Wow I fumetti di Focus Junior e qui di seguito troverete alcune delle mie considerazioni al riguardo.
Buona lettura!

Fumetti di focus Junior

Il formato è molto simile alle altre riviste della “serie” Focus,
19,5 x 26 cm 160pp a colori
Data uscita:20/6

Fonte Copertina
QUI il sito ufficiale dove poter sbirciare qualche tavola in anteprima e poter reperire altre info al riguardo.

I colori sono resi molto bene nonostante la carta sia opaca e piuttosto porosa quindi stiamo parlando di un rapporto qualità/prezzo piuttosto sensato.

Questo primo numero propone:
  • Talisman tomo 1Il grimorio dei desideri, Francois Desbois – Montse Martin, 2009-2011, Glénat (50 pp)
  • Capitan Bicipiti tomo 1Nascita di un gruppo, Zep & Lebo, 2008, Glénat (13 pp)
  • ChronoKids tomo 1 – Zep & Stan & Vince, 2008, Glénat (24 pp)
  • Titeuf tomo 12Il senso della vita, Zep, 2008-2012, Glénat (20 pp)
  • I cavalieri della civetta Vol.1, Ben Fiquet, 2014, Glénat (39 pp)

 

Leave a Comment

Letture in pillole: Ya e altre parolacce per innocenti fanciulle

Eccoci miei affezionatissimi,
il post promesso sugli “Young adult” parole che probabilmente fino a qualche anno fa avrei potuto avvicinare ad un accendino nel tentativo di bruciarle sul nascere e che ora posso tollerare solo perchè mi sono utili a farmi suggerire libri splendidi dal buon Goodreads e dall’adorato Tumblr.

Ecco le saghe che ho scoperto grazie agli utenti di questo spendido social network ed ecco per sommi capi quello che ho da dire al riguardo:

YA letti di recente, in pillole

Delirium di Lauren Oliver

Delirium di Lauren Oliver,

ne ho letto le prime righe e l’abstract e mi sono detta -cosa diamine è questa cosa?- e l’ho occultato sul fondo alla lista di quello che volevo leggere sul Kindle come quando si tenta di nascondere la polvere sotto i tappeti, so che è ancora là signori miei, ma ditemi la verità, devo dargli una chance? Al momento posso solo confessare di essermi sentita molto in colpa ad essermi avventurata oltre alle prime parole, fatemi sapere se è solo suggestione, mi fido dei miei lettori anche se -maledetti loro- commentano solo con le maniere più occulte possibili.

Divergent di Veronica Roth

Divergent (saga),

ve ne ho parlato nel “Gemelli per caso” scorso quindi non dirò null’altro, lo allego qui proprio per evidenziare il fatto che ci sono finita dentro attraverso le stesse fonti.

 

Leave a Comment