Skip to content →

Tag: simone galli

Storia d’amore e di morti viventi

image

Buongiorno miei affezionatissimi,

sono parecchio accaldata al momento, ma vi regalo qualche minuto del mio tempo per parlarVi di un libercolo che penso proprio che potrebbe piacerVi.

Di seguito troverete la mia recensione che sarà acidamente sincera, come tutte le precedenti, nonostante quel gentilissimo individuo che è Simone Galli abbia deciso di inviarmi la sua creatura perchè io gli dicessi che ne penso. Ed ecco il risultato signori miei, a voi e a lui, una buona lettura!


image

Storia d’amore e di morti viventi, Simone Galli, Giovane Holden Edizioni

Pagine: 137 

Questa volta niente trama o citazione preferita, perchè spero gli darete una possibilità, ma riporto di seguito quel che è scritto in quarta di copertina:

«  Oramai è innocuo. Per sicurezza gli spezzo gli arti rimanenti e sempre con l’aiuto della vanga lo giro sulla schiena. Continua a ringhiare e digrignare i denti nella mia direzione.La pelle è grigia, putrefatta, come se fosse morto da un pezzo. L’odore mi dà il voltastomaco. Ora quella parola posso dirla. Questo coso è un fottuto zombi. La tentazione è quella di spaccargli la testa, ma se mi sbaglio? Metti caso che ha la più strana delle malattie, già gli ho spezzato tutti gli arti, poi se lo ammazzo cosa dico al processo? Scusatemi ma credevo fosse un morto vivente?

»

Questo è un romanzo italiano – piuttosto breve- sugli zombi.

E credetemi quando vi dico che non avrei mai detto che una premessa del genere mi avrebbe portato ad apprezzare un libro, ma così è stato.

Leave a Comment