Skip to content →

Di cosa parla la terza pagina nel 2018?

La cultura nei quotidiani, la terza pagina oggi.

Oggi propogo un confronto tra le pagine culturali di alcuni quotidiani italiani. Si parla anche di dove trovare articoli riguardanti libri, musica e fumetti, altrimenti non lo avrei pubblicato sul blog. Questo post può essere letto in parallelo al mio video pubblicato su Youtube “la Terza pagina oggi” (da domani 24/1/18, sul canale Youtube “Arsnoctis”). Le note in verde, visibili in foto, sono note a margine della sottoscritta. Le citazioni provengono dai numeri che ho indicato e spero possano dare un’idea del taglio delle diverse testate, ma in generale sono solo le frasi che mi hanno colpito di più tra tante pagine di carta stampata. Buona lettura!

I quotidiani selezionati

Scelto il periodo da analizzare, il weekend del 13 -14 gennaio 2018, non restava che decidere quali copie cartacee acquistare. Primo dato ricercato, i quotidiani a tiratura nazionale più venduti. Dopo questa scrematura l’elenco comprendeva:

  • Avvenire
  • il Corriere della sera
  • il Giornale
  • il Messaggero
  • la Repubblica
  • il Resto del carlino
  • la Stampa
  • il Sole 24 ore

Si è scelto di non analizzare nessuna delle testate tipicamente dedicate allo sport e di mantenere al centro dell’analisi chi presenti un buon numero di articoli dedicati ai libri e ai fumetti. A quel punto si è trattato di osservare i siti dei suddetti quotidiani in cerca di pagine culturali ed eventuali inserti dedicati. Il sito de “il Manifesto” sembrava una valida aggiunta e avendo due versioni di Alias per le edizioni sabatale e domenicale, è sembrato logico analizzarli entrambi.

Per ulteriore conferma si è richiesto l’intervento dei “seguaci” della pagina Facebook che hanno segnalato la presenza di articoli relativi ai fumetti anche tra le pagine de:

  • il Fatto quotidiano
  • il Foglio

I siti di alcuni di questi quotidiani non sembravano segnalare inserti particolari nel fine settimana, così il Giornale, il Resto del carlino e il Messaggero sono stati consultati solo online, mentre sono stati acquistati in copia cartacea i restanti 7 quotidiani.
Chi scrive ha scelto di limitare l’acquisto di quotidiani per una scelta di natura ecologica dunque acquistare un numero ancora superiore di quotidiani in soli due giorni, sembrava privo di coerenza con tale scelta. Da qui la scelta di una selezione simile.

La scelta ecologica è anche alla base dell’esclusione di periodici e le riviste di settore, in aggiunta va scritto che la moltitudine di tali periodici e il trasferimento online di molte pubblicazioni avrebbe portato il lavoro verso un livello di approfondimento eccessivo rispetto all’intenzione di partenza. Nella ricerca di informazioni sul tema, si segnala comunque la campagna di raccolta fondi per il ritorno online del periodico Lettera internazionale.

Quotidiani analizzati con copia cartacea del 13/1

In grassetto gli elementi di originalità dell’uno o dell’altro giornale.

Il Manifesto
Alias-il-manifesto-jazz
fonte online: https://ilmanifesto.it/teoria-e-tecnica-del-collezionista-jazz/

Inserto culturale: Alias, al centro della foliazione.
Proporzioni quotidiano/inserto: 15pp vs 16pp – edizione domenicale: 12pp vs 12pp
Prezzo: 2,5€ il sabato, 1,5€ il resto della settimana

dall’articolo in foto

Oggi a ricomprare i dischi jazz o acquistare ex novo i 33 di John Coltrane, Miles Davis o Sonny Rollins sono soprattutto le ultime generazioni culturalmente orfane di alcuni passaggi tecnologici, spaziando a ritroso quindi dalla musica liquida all’analogica e saltando in parte il cd quale feticcio collezionistico per svariate motivazioni […]

Il «buon collezionista», parafrasando il filosofo, resta «capace di giudicare a ragion veduta e non solo secondo categorie di prestigio o sotto l’ambito del gusto», dandosi un numero prefissato […]

ma allargandosi all’intera storia jazzistica da Scott Joplin a Brad Melhdau attraverso i grandi maestri e le principali correnti

Temi trattati su Alias: cinema, fotografia, libri, musica (album, approfondimenti, concerti), sport, teatro, televisione, questioni di genere. L’edizione domenicale è tutta incentrata sulla letteratura italiana e internazionale. Sul sito presenta il microblog nuvoletta rossa, tutto dedicato al fumetto.

Nota: Tutto a colori. Presenta le recensioni in breve di libri, album e spettacoli. Da giugno a settembre 2017 è stato promotore di Alias comics, inserto interamente dedicato al fumetto. Tutti i numeri di Alias sono consultabili gratuitamente sul sito del Manifesto.

La Stampa

Arsnoctis-tuttolibri-la-stampa
Inserto culturale: Tuttolibri, al centro della foliazione

Pagine dedicate alla cultura: 4pp circa
Proporzione quotidiano/inserto: 43pp vs 12pp
Prezzo: 1,5€

Temi trattati ne la Stampa: spettacoli (cinema, tv). Il sito è ricco di microsezioni dedicate – per esempio – all’ambiente, agli animali, alla cucina e ai motori.

Temi trattati nel Tuttolibri: arte, libri (narrativa, saggistica), spettacoli.

Note: la presenza di Tuttolibri non è segnalata in copertina. Propone classifiche di vendite del mercato editoriale.

Il Foglio, edizione weekend

Arsnoctis-il-foglio

Pagine quotidiano/ pagine dedicate alla cultura: 20pp vs 6-7 pp. Non presenta inserti.
Prezzo: 2,5€

da p.4 “La carta è il futuro” di Francesco Maselli, intervitsta a Patrick de Saint-Exupéry di Ebdo.

leggere un giornale è diventato un rito da esperti […]

«[…] Cercheremo di spostare l’attenzione dei lettori dall’attualità alla pertinenza».

Temi trattati: libri (narrativa, saggistica) e spettacolo (cinema, tv). Sul sito vi è una generica sezione titolata “cultura”.

da p.X, “Libri senza padrone” di Giuseppe Marcenaro

Ho la responsabilità di dare un destino ai libri della mia biblioteca

Nota: gli articoli culturali sono, in genere, a pagina intera.

Quotidiani analizzati con copia cartacea del 14/1

Avvenire

Arsnoctis-agorà-avvenire
Inserto culturale: Agorà
Proporzione quotidiano/inserto: 25pp vs 5pp
Prezzo:1,5€

Temi trattati su Agorà: libri(narrativa, saggistica), spettacoli (cinema, tv), sport, storia e storie. Ricorrente, sul sito, è anche le sezione scienza e tecnologia. Qualche notizia dedicata allo spettacolo è anche tra le pagine della cronaca locale. Frequente l’espediente narrativo di partire da un racconto o un’esperienza di un singolo essere umano, per poi passare all’opera correlata.

Note: alcune pagine sono “volanti” rendendo quasi impossibile la lettura fuori casa di tale quotidiano. è l’unico quotidiano a presentare l'”elzeviro” con questa dicitura.

Il Corriere della sera

Arsnoctis-corriere-della-sera
Supplemento culturale: la Lettura – venduto in abbinamento la domenica e a parte durante la settimana

Arsnoctis-la-lettura
Esempio di infografica presente su “la Lettura”

Pagine dedicate alla cultura: circa 7 pp con approfondimenti nelle pagine locali
Proporzione quotidiano/supplemento: 56pp vs 48pp
Prezzo: 1,5€ per il Corriere + 0,5€ per la Lettura

da p.29, fonte online: il giornalismo non è un mestiere per Fb

Il giovane Zuckerberg ha intuito che il giornalismo è un mestiere, e non è il mestiere di Facebook.

Poi ha concluso che una valutazione delle notizie è oltre le possibilità di un algoritmo […]

Le migliori testate di carta terranno, i prodotti un-tanto-al-chilo scompariranno; le belle edizioni digitali (semplici da acquistare, gradevoli da sfogliare) si diffonderanno; le altre si spegneranno come candele in un bidet.

Temi trattati nel Corriere della sera: cinema, libri, mostre, spettacoli (cinema – teatro – concerti), televisione

da p.12, “sono uno scrittore di serrie C”, di Giacomo Airoldi

«Sono della generazione fortunata, l’ultima o la penultima, forse, che ha conosciuto lo stupore». […]

«[…] Esistono libri buoni o non buoni. Mark Twain scriveva per i giovani e invece Ernst Junger per gli adulti? Entrambi potevano sbagliare romanzo o fare bei libri. Conta l’opera finita. Se va a segno sono pagine che restano, altrimenti può averle scritte Hemingway ma non contano. […]».

«Trentadue pagine sono un limite invalicabile per i romanzi: non andate oltre se non vi piacciono, l’ho sempre raccomandato quando giravo le scuole d’Italia».

Temi trattati ne la Lettura: ambiente, arte, filosofia, geografia, graphic journalism, inchieste, libri (narrativa, saggistica e poesia), religione, scienza, spettacoli, storia*. Rari gli articoli sulla musica, in genere sono rubriche dedicate agli eventi.

*in questo caso i temi indicati non si basano sulla sola lettura del numero 320, ma sono stati stilati alla luce di più di un anno di abbonamento

Note: Propone classifiche di vendite del mercato editoriale. Sono i due giornali che fanno più uso di infografiche. il Corriere della sera è l’unico quotidiano spillato di questa selezione. La presenza de “la Lettura” non viene citata in prima pagina. Online vengono riproposti articoli provenienti da ambo i giornali.

Il Fatto quotidiano

Arsnoctis-il-fatto-quotidiano

Inserto culturale: era Saturno, ora interrotto
Proporzione pagine quotidiano/pagine culturali: 24pp vs 4-5pp
Prezzo: 1,5€

Temi trattati nelle pagine culturali: spettacoli (cinema, tv), società, sport. La forma di articolo prediletta per questa sezione è l’intervista. La versione online ha due grandi sezioni denominate ambiente e media.

Note: tutto a colori, il formato compatto rende la lettura particolarmente agevole.

La Repubblica
Arsnoctis-Robinson-Repubblica-libri
Esempio di classifica riportata su Robinson

Inserto culturale: Robinson, al centro della foliazione
Proporzione quotidiano/supplemento: 35pp. Vs 39pp
Prezzo: 2,5€ con l’Espresso

Temi trattati ne la Repubblica: cucina, geografia, moda. 5-6 pp aggiuntive nell’edizione locale, soprattutto su mostre e spettacoli. Online sono presenti anche le sezioni dedicate a psicologia e motori.

Temi trattati in Robinson: arte, fiere di settore, fumetto, mostre, musica (album, concerti), racconti, spettacolo (cinema, teatro), questioni di genere.

Nota: Propone classifiche di vendite del mercato editoriale.

Il Sole 24 ore

Supplemento culturale: la Domenica + Nova
Proporzione quotidiano/supplemento: 20pp vs 36pp
Prezzo: 2,5€

Nova: 4 pp di tecnologia e attualità

Temi trattati ne la Domenica: arte, geografia, filosofia, mostre, musica, inchieste, letteratura (narrativa, saggistica, poesia), religione, spettacolo (teatro, concerti), storia*. La versione online propone anche una piccola sezione dedicata alla danza.

*in questo caso i temi indicati non si basano sulla sola lettura del numero odierno, ma sono stati stilati alla luce di più di un anno di lettura assidua dell’inserto.

Nota: il Sole 24 ore e il Corriere della sera sono gli unici a riportare la dicitura “Terza pagina” in corrispondenza delle pagine culturali.

Presenza dei fumetti nei quotidiani

Arsnoctis-fumetti-Robinson

La stampa quotidiana ci insegna che la prima pagina mette in campo una forma molto particolare di fumetto, la vignetta. Ecco la forma di fumetto più comune tra le pagine dei giornali, cartacei e non.

Vignettisti dei quotidiani analizzati
  1. Avvenire, Staino
  2. Il Corriere della sera, Giannelli
  3. Il Fatto quotidiano, Mannelli – Franzaroli, in copertina, ma anche all’interno del quotidiano
  4. Il Foglio, Vincino – in copertina, ma anche tra le pagine interne
  5. Il Manifesto, Biani – vignettista anche per l’Espresso
  6. La Stampa, Staino
  • La Lettura dedica una pagina doppia, ogni numero, a un articolo di graphic journalism
  • Robinson dedica una pagina doppia al fumetto in generale.
  • Nel numero del Fatto quotidiano del 14/1 viene citato un fumetto, ma sembra più un caso fortuito che una rubrica abituale.
  • il Corriere della sera, Il Corriere dello sport e la Repubblica sono i quotidiani che propongono più spesso l’acquisto di fumetti in abbinamento all’acquisto del quotidiano.

Formati dei quotidiani

Arsnoctis-formati-quotidiani-italiani
Confronto tra formati

Per concludere, tali testate non differiscono solo per contenuti, penne o linee editoriali, ma anche nel formato. Ecco, a grandi linee, i formati dei quotidiani più in voga in Italia.

Broadsheet o lenzuolo: Avvenire, il Foglio, il Sole 24 ore
Tabloid: il Corriere della sera, il Manifesto, la Repubblica, la Stampa [43,18 cm × 27,94 cm]
Compact: il Fatto quotidiano

Tutti i quotidiani qui citati differiscono di qualche cm dallo standard mondiale, ma sono riconducibili a questi macro-formati.

Ulteriori fonti consultate

Dopo l’uscita dei cartacei analizzati:

Se il fumetto dona nuova vita al romanzo, Roberto Cicala su Avvenire del 20 gennaio.

Lieta di essere passata alla lettura online che mi tutela da tanto inchiostro sulle dita e sulla coscenza, meno di aver smesso di finanziare direttamente i miei quotidiani preferiti. Conosci già questi quotidiani e i loro inserti, hai altro da segnalare? Si attendono commenti.

Published in Intro alla lettura

Comments

Scrivimi la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: